Passeggiate in Gallura: Aggius, borgo autentico del TCI

Passeggiate in Gallura: Aggius, borgo autentico del TCI

Amo fare lunghe passeggiate in Gallura, soprattutto nei borghi antichi.

Aggius è in cime alle mie preferenze per vari motivi. Offre panorami spettacolari, cucina tipica di alto livello, un centro storico molto curato e diversi parchi naturali.

In questo post trovare foto e video che riproducono scorci suggestivi.

Spero possano ispirarvi quanto hanno ispirato me, e portarvi alla scoperta delle bellezze di uno dei borghi autentici più belli del Nord Sardegna.

Passeggiate in Gallura: alla scoperta di Aggius

balcone Aggius
Balcone di una casa antica ad Aggius

In Sardegna, in autunno, non c’è niente da fare. Niente di più falso.

Chi ama passeggiare può trascorrere una giornata in borghi bellissimi come Aggius, in Gallura.

Aggius ha conquistato la bandiera arancione del Touring Club italiano, e non è un caso. Rientra fra i borghi autentici del TCI perché ha meritato il titolo in tutto e per tutto.

Negli anni il Comune si è adoperato per la valorizzazione del centro storico e del territorio, e oggi il risultato è ottimale.

Aggius è un piccolo centro a breve distanza da Tempio Pausania. Si raggiunge in un’ora da Olbia e offre il massimo per le escursioni fuori porta.

Una sola passeggiata nel centro storico permette di rigenerarsi.

Le casette in pietra, i bistrot nei vicoli, i musei dedicati alle tradizioni consentono di immergersi in un’atmosfera d’altri tempi.

Due passi ad Aggius: borgo autentico di Gallura

Arrivando da Tempio Pausania, parcheggiate l’auto all’ingresso del paese. La via principale è stretta, ed è preferibile proseguire a piedi.

Respirate l’aria di questo borgo antico, incantatevi di fronte alle case in pietra, finemente restaurate, affascinati dai balconi che paiono addobbati a festa.

Passeggiare ad Aggius è un vero piacere, prendere un caffé al Bar Lu Gaffè, in Piazza Matteotti, pranzare al Mosto, che offre tipicità locali come la zuppa gallurese.

Tutt’attorno spicca il granito, che brilla sotto i raggi del sole. Di granito sono le abitazioni, l’esterno elle chiese e dei musei.

Nel centro storico di Aggius possiamo visitare la chiesa di Santa Vittoria, quella dedicata alla Madonna d’Itria e gli orarori di Santa Croce e del Rosario.

Fra i musei invece, troviamo il Museo del Banditismo, che durante la stagione autunnale e invernale è aperto su prenotazione, e il Museo Etnografico Oliva Carta Cannas.

Fra le eccellenze artigianali di Aggius vi è l’arte tessile. Potrete acquistare bellissimi tappeti e altre creazioni per arredare la vostra casa.

La Valle della Luna di Aggius e il Parco di Santa Degna

parco naturale aggius
La Valle della Luna di Aggius

Mi reco ad Aggius, a volte, solo per ammirare le rocce della Valle della Luna, che vedete nella foto in alto.

Sono strabilianti, ci si chiede come siano finite lì, e in quelle strambe posizioni poi!

Sembrano cadute dal cielo, o “dalla Luna” si direbbe. La Valle della Luna è chiamata anche Piana dei Grandi Sassi. Qui, è possibile visitare il nuraghe Izzana, ben conservato.

Ma il fiore all’occhiello di Aggius, secondo la mia opinione, è il Parco e laghetto di Santa Degna.

Un luogo ideale per fare un pic-nic in primavera, d’estate o in autunno.

Il Parco di Santa Degna offre diversi percorsi naturalistici, antiche fonti d’acqua, ruderi di una chiesa e un bel laghetto in cui sguazzano papere e cigni.

Consiglio di visitarlo con i bambini!

In più, Aggius è zona di raccolta di funghi porcini.

Per scoprire dove trovarli, leggi il mio articolo su dove trovare i funghi porcini in Sardegna!

Le bellezze dei parchi di AGGIUS

Facebook
Facebook
LinkedIn
YouTube

Eleonora D'Angelo

Eleonora D'Angelo journalist, travel blogger, web content editor Seo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)